Ancora dalle Canarie, ecco la promessa Daniel Chávez

Daniel Chavez

Pesca ancora nelle isole Canarie il Maccan Prata, che dopo essersi assicurato la firma dell’esperto Ayose Suárez, aggiunge ora al roster di mister Sbisà la promessa Daniel Chávez.

Classe 2000, pivot, anche Daniel è originario di Tenerife. Proviene dal La Gomera, club militante nella 2^ División B, la terza serie spagnola, portacolori dell’omonima isola dell’arcipelago. Malgrado lo stop anticipato alle gare, nell’ultima stagione Daniel si è laureato capocannoniere del proprio girone con ben 31 gol: per i gialloneri, insomma, non si tratta di un semplice acquisto in prospettiva, bensì di un innesto più che valido anche per il presente.

«È certamente un ragazzo di grande prospettiva − spiega il dt Andrea Sabalino − su cui noi sappiamo di dover lavorare per far sì che diventi un grande giocatore. Ha grandi possibilità e capacità di gol e di tiro: per lui la serie B col Maccan sarà un buon banco di prova». Poi Sabalino svela i dettagli dell’operazione. «Siamo arrivati a lui tramite Ayose Chiosa che lo conosceva per averci giocato contro: due partite gli sono bastate per capire che è un ragazzo che può fare bene».

Bienvenido, Daniel!

, , ,
A volte ritornano: il Maccan riabbraccia Štendler
Il Maccan colpisce ancora: preso Antonio “Owen” Ruiz

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.