Finalmente il derby: PalaPrata pronto per Maccan-Pordenone

Si giocherà, finalmente, il “clásico” del futsal pordenonese. Dopo il ripetuto rinvio della sfida di andata al PalaFlora – che sarà infine recuperata giovedì 1° aprile –, domani i riflettori del PalaPrata si accenderanno regolarmente alle 16:00 sulla sfida di ritorno fra Maccan Prata e Pordenone, senza dubbio l’incontro più sentito di tutti per chi conosce squadre e ambienti.

Un confronto, quello di domani, con anche una valenza simbolica ben precisa, visto che proprio alla vigilia di un derby, lo scorso 7 marzo, si era definitivamente arenata la stagione 2019/2020, complici le vicende sanitarie sotto gli occhi di tutti. Un confronto che, per gli amanti delle statistiche, vede i precedenti ancora in vantaggio il Maccan per 6 vittorie a 5, alle quali si aggiunge un solo pareggio; ad essere in serie positiva è tuttavia il Pordenone, uscito in trionfo negli ultimi due confronti, entrambi nel 2019 (0-4 e 4-8): l’ultima vittoria giallonera risale invece al match di Coppa Italia del 7 novembre 2018 (2-1).

Numeri che contano poco, alla luce del tempo passato. Quello che conta è la mentalità con cui ci si andrà ad affrontare domani. «Veniamo da un brutto secondo tempo a Udine – spiega mister Marco Sbisà –, ma abbiamo capito cosa è successo e sicuramente abbiamo imparato da quella sconfitta. Sulla carta il Pordenone è sicuramente favorito, visto che ha una rosa superiore alla nostra; ma il derby è una partita particolare, da tripla, per cui non partiamo certo battuti, anche perché li conosco bene». Poi il tecnico torna proprio sullo studio dell’avversario. «Per amicizia con Asquini – rivela – il Pordenone è la squadra che ho seguito maggiormente negli anni scorsi. Conosco i loro tanti pregi, ma conosco anche qualche loro difetto, su cui abbiamo lavorato. Il momento è decisivo: affrontiamo una squadra superiore, ma i ragazzi sanno sicuramente qualche partita dover fare: la qualità è importante, ma conta anche avere le idee chiare».

Notizie incoraggianti per quanto riguarda l’organico. Chavez ha ripreso ad allenarsi con la squadra, mentre Štendler sarà a disposizione, per quanto entrambi non ancora al 100%. La tegola è invece la conferma, peraltro già paventata, che Buriola quasi sicuramente ha finito la stagione, visto che gli accertamenti hanno evidenziato un interessamento dei legamenti della caviglia. «Un’assenza grave – sottolinea Sbisà –: lui teneva tantissimo a questa partita, anzi sarebbe stata proprio la sua partita; la sua carica sarebbe stata un’arma importante, ma sono convinto che si farà sentire anche dalla tribuna. Purtroppo è un momento in cui dobbiamo stringere i denti, perché infortuni e squalifiche sono problemi che hanno tutti».

Infine le formalità: la terna, che sarà composta da Giovanni Cacciola di Treviso e Alessio Briguglio di Brescia, coadiuvati al cronometro da Francesco Battista di Gradisca d’Isonzo; il riepilogo, come al solito, delle modalità con cui seguire la diretta streaming dell’incontro, ovviamente ancora a porte chiuse: su Facebook, sul canale YouTube Maccan Prata TV, su TeleAntenna (canale 647 DT-Fvg). Lo spettacolo non mancherà di sicuro.

Under-19 al via: domenica l’attesissimo esordio
Derby al Pordenone, ma il Maccan cede solo nel finale

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.