Sbisà traccia la linea: «Siamo secondi, ora vinciamo i play-off»

Maccan Prata secondo in classifica, dunque. Uno scenario fortemente voluto, all’indomani del ko nel derby col Pordenone, arrivato però in maniera forse un po’ inaspettata solo alla luce dell’1-5 interno del Cornedo, sabato, nel match contro l’Udine City. I blaugrana, che vincendo avrebbero potuto superare i gialloneri relegandoli al terzo posto, si sono infatti accontentati del bronzo. Ai play-off, nel prossimo weekend, ci sarà così da un lato il “remake” Cornedo-Udine City, dall’altro la supersfida Maccan-Isola.

«I risultati di sabato mi hanno un po’ sorpreso – rivela, non senza soddisfazione, mister Marco Sbisà –. Non mi aspettavo che il Cornedo e l’Isola lasciassero fuori i rispettivi diffidati, rinunciando a lottare al meglio per scalare di posizione. Noi invece volevamo fortemente arrivare secondi, perché comunque è un risultato che dà prestigio». Poi il tecnico tira parzialmente le somme. «Al di là di quest’ultima giornata – prosegue –, guardando alla stagione regolare nel suo complesso, la classifica a mio avviso rispecchia i valori del campionato. Il Pordenone, a cui vanno ancora una volta i complimenti, ha dimostrato di essere la più forte e noi siamo stati senza dubbio la seconda forza del campionato. La classifica è veritiera: il Cornedo merita il terzo posto, però ovviamente ora ai play-off si azzera tutto».

Un sabato, quello appena trascorso, passato allenandosi, senza stare a guardare – staff a parte – quanto accadeva in terra vicentina. «Visto che tutte giocavano ed amichevoli non erano pensabili – spiega il tecnico –, per non restare fermi ci siamo allenati e solo alla fine abbiamo appreso con grande soddisfazione di essere arrivati secondi, nel posto che ci compete. Un motivo di orgoglio, perché il Maccan non aveva mai raggiunto i play-off: noi non solo li abbiamo raggiunti con tante giornate d’anticipo, ma abbiamo anche centrato un secondo posto che per questa società è un risultato di grandissimo prestigio; un punto di partenza importante, anche se non un punto d’arrivo, che deve essere ben diverso».

Testa dunque alla post-season, in cui sarà vietato sbagliare: match di sola andata, senza seconde chance. Si comincia il prossimo weekend, quindi si proseguirà, in caso di vittoria, sabato 21 maggio, sempre in casa; e sempre fra le mura amiche, in caso di ulteriore successo, sarà il quarto di finale del 28 maggio contro la vincente dei play-off interni al girone D (una fra Recanati, Montesicuro Tre Colli, Sangiovannese e Potenza Picena). A quel punto le migliori quattro partiranno per Salsomaggiore Terme (Pr) dove il 3 e 4 giugno ci saranno le final-four. «Partiamo per i play-off consapevoli di giocare sempre in casa – chiude mister Sbisà – : un vantaggio piccolo ma comunque tale. Abbiamo festeggiato il secondo posto, la squadra è felice, però adesso dobbiamo essere concentratissimi sul nostro obiettivo, che dev’essere arrivare più avanti possibile. Siamo consapevoli della nostra forza e non ci spaventa il fatto di essere, sulla carta, la favorita: in altre parole, partiamo per vincere i play-off».

Maccan ko a Udine: 2° posto in bilico
Via ai play-off: domani Maccan-Isola5

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.