Tornano derby e Coppa: domani Pordenone-Maccan

Un mercoledì di autentico spettacolo: così si preannuncia l’infrasettimanale di Coppa Italia di serie B, in programma alle 21 di domani sera sul parquet del PalaFlora. Dopo il ko nella sfida di andata in campionato, il Maccan Prata ritrova il derby col Pordenone, in una sfida secca: il palio il pass per la finale interna al girone, quella che poi regalerà l’ambitissima qualificazione alle final-eight di Policoro.

Il materiale per puntare al successo, insomma, non manca. I numeri, inoltre, parlano chiaro: Pordenone sempre vittorioso negli ultimi cinque confronti, l’ultimo trionfo targato Maccan risale al novembre 2018, proprio nell’ultimo confronto di Coppa Italia, competizione nella quale invece i gialloneri hanno sempre superato i “cugini” anche in C1. Un trend complessivamente da reinvertire, dunque, puntando alla tradizione in Coppa, ma mister Sbisà non bada ai numeri. «Sarà sicuramente una partita tanto attesa – attacca il tecnico –, che non si può mettere sullo stesso piano delle altre. Né sarà una semplice semifinale di Coppa, perché, sebbene a Pordenone nei canali ufficiali segnalino come rivali solo Udine, Cornedo e Isola, direi che è evidente che le squadre più forti del campionato siamo noi e loro».

Coppa e campionato, tuttavia, viaggiano su due binari diversi, per quanto paralleli. «La differenza in classifica dimostra che loro sono la squadra più forte – ammette Sbisà –, però non credo possa esserci una favorita in una partita secca come questa: la Coppa, in altre parole, fa storia a sé. Siamo consapevoli di affrontare il club più forte del campionato, ma in un incontro come questo molte volte i valori si appiattiscono». Testa bassa, dunque, ma fiducia. «Arriviamo da un ottimo momento – continua il tecnico –, perché al di là dei risultati parlano le prestazioni: stiamo giocando bene e stiamo crescendo a livello di mentalità. Domenica ne abbiamo dato prova, giocando come se nulla fosse e dilagando anche dopo la rimonta della Tiemme. Arriviamo quindi in ottime condizioni mentali, oltreché fisiche».

Tutto ormai esaurito al PalaFlora, dove i posti continuano ad essere, come per tutti gli impianti, contingentati in base alle misure di contrasto alla pandemia. La società neroverde garantirà comunque a tutti gli appassionati la diretta streaming sul proprio canale YouTube, che sarà nostra cura rilanciare sui nostri social. Già definita la terna, composta dal primo arbitro Francesco Salmoiraghi di Bologna – quattro successi gialloneri su quattro direzioni – e Costantino D’Andrea di Mestre, col pordenonese Davide Copat come cronometrista. «Non vediamo l’ora di giocarcela – conclude Sbisà –: sarà una bella partita».

Il Maccan ne fa sei: nulla da fare per la Tiemme
Niente impresa: Maccan fuori dalla Coppa con onore

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.