Under-19, Polo Grava e Sfiligoi per la guida tecnica

Il Maccan Prata si affida all’esperienza di Mauro Polo Grava e Marco Sfiligoi per la delicata panchina dell’under-19. Un duo collaudato lo scorso anno alla guida del Maniago e che per questa stagione, stante la non iscrizione del club biancoverde, ha accettato ben volentieri di sposare il progetto giallonero.

Per entrambi è pronta una doppia veste: Polo Grava, infatti, assommerà al ruolo di allenatore dell’under-19 quello di collaboratore tecnico della prima squadra, mentre Sfiligoi ricoprirà in entrambe le formazioni l’incarico di allenatore in seconda. «Per me si tratta di un’esperienza in continuità − dichiara Polo Grava −, per il lavoro con i giovani. Maniago è stata una parentesi importante del mio passato e ringrazio tutte le persone che hanno collaborato con me. Adesso questa grande avventura per il futuro, per formare dei ragazzi in vista di un futuro in una prima squadra con giocatori davvero di primo livello».

Giocatore nel Futsal Udinese e nel suo predecessore Udinese (e basta), Polo Grava è approdato in panchina a partire dal mondo amatoriale, ritornando poi nel calcio a 5 federale, una volta ottenuto il patentino, con il Tavagnacco prima e gli Amici di Spina poi nella C1 regionale; dopodiché il Maniago, prima come costola del club a 11 e poi con il club rifondato nel 2016: lì, in quattro anni, la vittoria del campionato e la storica promozione in serie B, culminata nell’ultimo posto dello scorso anno, ma con una squadra infarcita di giovani. Con mister Sbisà un rapporto di reciproca stima. «Abbiamo avuto modo di incontrarci quando allenava la rappresentativa regionale − prosegue − e i ragazzi del Maniago ne formavano uno dei blocchi principali del Friuli arrivato ai quarti del Torneo delle Regioni».

Ancora più stretto il rapporto fra Sbisà e Sfiligoi, risalente all’epoca della New Team. «Innanzitutto abitiamo vicino − rivela il neo vice-allenatore − e ci conoscevamo già quando, mentre lui allenava l’under-21 della New Team, io giocavo in prima squadra. Poi ci siamo mantenuti in contatto e ci siamo rincrociati a livello di ruoli quando ho cominciato ad allenare anch’io». Appesi gli scarpini, le esperienze a Gradisca e, lo scorso anno, a Maniago, come vice di Polo Grava. Su questo Maccan, «grosse aspettative»: «La squadra è stata fatta per puntare in alto. Quinellato l’ho avuto come compagno, conosco Contin, e in generale ci sono tutte le prospettive buone per fare una grande annata. Ci vorrà la chimica, ma Marco (Sbisà, ndr) ha la personalità giusta per trovarla».

Benvenuti, dunque, Mauro e Marco!

Conferme in blocco nell’area comunicazione
U-19, Di Michiel, Giroldi e Spadotto completano lo staff

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.