Maccan, contro Sestu un pareggio che sta stretto

Terza giornata di ritorno con Sestu a far visita al Maccan sul parquet del Palaprata, per quello che rappresenta il match clou di questo turno. Classifica che al calcio d’inizio vede Maccan primo a quota 32 punti, Sestu seconda a inseguire i gialloneri con 23. 

Trascorrono appena 30” e gli ospiti aprono le marcature con Girardi che piazza la palla sotto il sette direttamente da calcio di punizione, con un mix di potenza e precisione su cui Verdicchio non può nulla. Dopo lo svantaggio Prata prova a reagire ma gli ospiti sono aggressivi concedendo poco a Eric e compagni. La scossa arriva intorno al quinto minuto, con 3 azioni molto pericolose di Martinez e Imamovic. 

Sestu non si sbilancia, e si difende rinunciando per lunghi tratti ad essere propositiva. Le assenze di Lari, Gabriel e Del Piero si fanno sentire nell’economia del gioco giallonero, soprattutto contro la fisicità di Sestu, ma gli uomini di Sbisà macinano gioco e opportunità specialmente con Eric e Genovese, con la palla che però non vuole saperne di entrare. Nel finale di primo tempo Verdicchio salva il risultato con due grandi interventi ravvicinati e un terzo a pochi secondi dalla sirena dell’intervallo. 

Alla ripresa delle ostilità Maccan subito vicino al pari con due occasioni, e sulla terza Eric raccoglie l’invito a centro area di Zecchinello, prontamente trasformato nel pareggio. I gialloneri galvanizzati dal pari e spinti dai 450 sulle tribune del PalaPrata, passano al 6’ del secondo tempo con Imamovic, lesto a toccare in rete con il petto una punizione di Eric. Gli arbitri prima convalidano e poi annullano su segnalazione del crono, per presunto tocco di mano del pivot (le immagini non lasciano scampo a nessun dubbio…).

La partita si innervosisce, con più di qualche contatto. Eric ci riprova da punizione, Imamovic si invola in contropiede ma sul diagonale trova l’ennesimo NO di Putzulu, autentico MVP per i sardi e determinante nel mantenere salvo il risultato. 

Negli ultimi 10′ di gara le due squadre giocano a viso aperto nel tentativo di portare a casa i 3 punti. Ci sono ritmo e intensità su ambo i lati del campo con un Maccan vicino in diverse occasioni al colpo del 2 a 1, negato però da un estremo difensore in autentica trance agonistica. 

Finisce 1 a 1 con i ragazzi di Sbisà che mantengono 9 punti di vantaggio sui sardi e dopo le fatiche di questi ultimi 7 giorni, potranno rifiatare approfittando della pausa, con il campionato che riprenderà sabato 10 febbraio, con il PalaPrata ancora teatro di un match clou, contro l’Olympia Rovereto, terza forza del campionato. 

 

Maccan Prata C5

Boin, Martinez, Vecchione, Genovese, Marcio, Eric, Biancato, Spatafora, Imamovic, Khalil, Zecchinello, Verdicchio. All.: Sbisà 

Città di Sestu C5

Putzulu, Sanna, Pireddu, Atzeni, Coni, Murroni, Monetto Mico Lautaro, Lai, Girardi Neto, Aram, Mura, Cara. All.: Casu

Arbitri: Parretti, Coviello – Crono: Kreso

Note: Ammonito Atzeni (S), Genovese (M), Imamovic (M), Monetto (S), Martinez (M), Verdicchio (M), Murroni (S)

Marcatori: PT 1’ Girardi (S). ST 3’ Eric,

Preview quattordicesima giornata
Lari: periodo difficile, ma sto lavorando sodo per rientrare

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.