Beffa a 29” dal termine: la salvezza passerà per Bolzano

Beffa al termine

Arriva a 29” dalla sirena la beffa, per il Maccan Prata. Dopo aver condotto i giochi fino a meno di 4′ dalla fine, i gialloneri chiudono con uno sfortunato 3-4 l’ultima al PalaPrata contro il Città di Mestre. Una prestazione generosa, quella degli uomini di Mario Lovo, che mancano solo nel finale. Ancora niente salvezza, dunque, alla luce del successo del Vicenza a Belluno: si deciderà tutto all’ultima giornata, in cui occorrerà vincere a Bolzano sul parquet della già retrocessa Atesina per avere la certezza di evitare i play-out; anche un pari potrebbe non bastare, qualora i berici dovessero assicurarsi l’intera posta contro il Miti Vicinalis (a parità di punteggio, infatti, gli scontri diretti piegherebbero la bilancia in favore della diretta concorrente).

Gara emblema della stagione giallonera, condizionata a tutto tondo dalla sfortuna. Ad aprire le marcature sono i veneziani, a segno con Digão da distanza ravvicinata a 05’47”. A ristabilire la parità ci pensa Štendler a 09’11” sugli sviluppi di un pregevole schema da calcio d’angolo: battuta di Spatafora, velo di Buriola e rasoterra violento dello sloveno. I gialloneri, in altre parole, se la giocano alla pari e a 16’41” riescono addirittura a ribaltare l’incontro con un tiro di Spatafora dalla trequarti sinistra, che sorprende Tiozzo sul primo palo.

Così al riposo. Al rientro una fulminea incursione in area di Štendler su corner di Spatafora illude ancora di più il Maccan, che prende a condurre con due reti di scarto e un’organizzazione difensiva eccellente. Solo un paio gli interventi – superlativi – di Bastini, e quando non c’è lui ci pensa la traversa (Vettore a 07’04”). La carica, il Città di Mestre, la suona a 13’23” con Vettore, che infila Bastini sotto l’incrocio con una conclusione dalla trequarti sinistra che l’estremo riesce solo a smorzare. Di lì in poi si soffre. Il pari arriva a 16’17” e porta la firma di Biancato in contropiede, su spunto di Zakouni. Seguono un paio di occasioni per parte, fino al colpo del ko, a 29” dalla sirena, di Vettore, con un tocco sottomisura.

Di seguito il tabellino e la cronaca dettagliata.

MACCAN PRATA 3
CITTÀ DI MESTRE 4
MACCAN PRATA Bastini e Marchesin (portieri), Poser, Iob, Della Bianca, Buriola, Štendler, Spatafora, Bortolin, Moras, Dindo, Manuel Jovic. All. Lovo.
CITTÀ DI MESTRE Tiozzo e Forin (portieri), Scandagliato, Bordignon, Biancato, Franceschini, Laino, Vettore, Digão, Scotton, Camilla, Gastaldello, D’Erme, Zakouni. All. Giacon.
Arbitri Levis di Ravenna e Sgueglia di Caserta; cronometrista Naccari di Udine.
Marcatori A 05’47” Digão, a 09’11’ Štendler, a 16’14” Spatafora; nella ripresa, a 00’34” Štendler, a 13’23” e 19’31” Vettore, a 16’17” Biancato.
Note Ammoniti Štendler, Biancato. Tiri liberi 0/0 e 0/0.

Primo tempo:
00’01” Partiti! Cominciata Maccan Prata-Città di Mestre!
00’59” Sinistro di Digão da fuori, Bastini fa buona guardia sul suo palo.
02’26” Spatafora dalla trequarti: palla che sorvola l’incrocio opposto.
05’47” VANTAGGIO MESTRINO. Palla avanti per Digão, che in piena area incrocia col piattone sul secondo palo. 0-1, il parziale…
07’29” Scavetto di Stendler per Spatafora: debole il suo tocco di prima verso la porta, agevole la parata di Tiozzo.
09’11” PAREGGIO! Fantastico schema su calcio d’angolo: batte Spatafora verso il limite, velo di Buriola e rasoterra di Stendler a fil di palo! 1-1!
10’41” Spatafora in ritardo di un soffio su un traversone di Della Bianca al culmine di una grande ripartenza.
12’31” Fuori di poco un rasoterra di Laino.
13’46” Punizione di Spatafora da fuori: il numero 15 allarga per Stendler, che batte di potenza ma alto.
14’23” Spunto di Scandagliato sulla destra, Camilla, in ritardo, si divora il rinnovato vantaggio sottoporta.
16’14” VANTAGGIO MACCAN! Senza soluzioni, su rimessa laterale, Spatafora calcia addosso a Franceschini: quindi raccoglie e ribadisce in rete sul primo palo, dove Tiozzo è sorpreso! Ribaltata: è 2-1!
19’04” Contropiede di Buriola: tre contro uno, il numero 8 opta per il tiro, ma la risposta di Tiozzo, in spaccata, è superlativa.
19’43” Girata di Vettore in area, palla sull’esterno della rete.
19’57” Sventola di Spatafora dalla distanza a fil di sirena, palla fuori di un soffio.
20’00” INTERVALLO! Ottima prova del Maccan in questi primi 20′. Gli uomini di Lovo tengono abilmente testa al Città di Mestre, chiudendo meritatamente in vantaggio il parziale (2-1). Ora una ripresa col medesimo piglio!

Secondo tempo:
00’01” Ripartiti!
00’34” TRIS! Corner di Spatafora: palla in mezzo, dove Stendler è fulmineo nell’irrompere e beffare tutti! 3-1!
02’02” Tentativo di Camilla, superbo il riflesso di Bastini in uscita.
03’01” Girata di Biancato da fuori, rasoterra fuori di un soffio a Bastini immobile.
05’23” Tacco di Vettore al limite per Franceschini: miracolo di Bastini sulla sventola del numero 6 ospite.
07’04” Traversa bassa di Vettore su girata in area: la sfera ribatte fortunatamente al di qua della linea…
08’31” Altro intervento di Bastini su un tentativo di Digão da posizione defilata.
13’23” MARGINI RIDOTTI. Si riavvicina il Città di Mestre: sventola di Vettore dalla trequarti sinistra, Bastini tocca, ma la sfera si infila ugualmente sotto l’incrocio. 3-2…
14’30” Sinistro violento di Bastini da poco oltre la metà campo, Scandagliato alza di testa ad un metro dalla linea.
14’38” Portiere di movimento per il Città di Mestre (Franceschini).
15’58” Incredibile palo sulla linea di porta per Zakouni al culmine di un’azione convulsa.
16’17” PAREGGIO MESTRINO. Spunto di Zakouni sulla destra, palla al centro per Biancato, che insacca da due passi il 3-3…
19’20” Digão si divora la palla del ko, sparando alto sulla linea di porta un gol già fatto.
19’31” POKER OSPITE. Beffa a 29” dal termine: palla dentro per Vettore, che sul secondo palo insacca il 3-4…
20’00” TRIPLICE FISCHIO. Maccan Prata beffato a 29” dalla sirena, dopo aver condotto i giochi fino a meno di 4′ dalla fine. Una prestazione generosa, quella dei gialloneri, che mancano solo nel finale, rimediando uno sfortunato 3-4. Niente salvezza, ancora, alla luce del successo del Vicenza a Belluno: occorrerà vincere a Bolzano sul campo della già retrocessa Atesina per avere la certezza di evitare i play-out…

,
Nulla da fare per l’U19: ai sedicesimi ci va il Villorba
Tre punti per la salvezza: a Laives l’epilogo del girone

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.