Filippo Lari: “Squadra matura, ma piedi per terra, non abbiamo ancora fatto nulla”

Filippo Lari, pivot classe ’97, grazie alla doppietta nel match di sabato, vinto 8 a 0 sulla Videoton Crema, è attualmente primo nella classifica marcatori del Girone A. L’abbiamo raggiunto per qualche domanda sullo stato attuale sia personale che di squadra.

D – Ciao “Pippo”, il match contro la Videoton si è rivelato un autentico monologo Maccan per 40’. Avete concesso davvero poche occasioni, e in attacco siete stati tremendamente cinici. Per intensità e continuità durante l’arco della gara pensi sia stata la vostra miglior partita della stagione fino ad oggi?

FL – La partita di sabato è stata sicuramente una grandissima prestazione da parte di tutta la squadraNon saprei dire se nel complesso sia stata la migliore partita giocata sinora, probabilmente per la mole di gioco e la qualità espressa direi di sì. Personalmente, da inizio stagione il match che ho più a cuore é quello vinto contro l’Avis Isola. In quell’occasione siamo stati bravi a leggere la partita fin dall’inizio e allo stesso tempo a soffrire da vera squadra.

D – Sabato è stata anche la sfida tra i bomber del campionato. Tu e Maietti eravate rispettivamente secondo e primo nella classifica marcatori, ma la tua doppietta ha ribaltato la situazione. Primato consolidato di squadra e prima posizione in classifica marcatori. Un momento decisamente positivo per te…

FL – Ti dico la verità, sicuramente raggiungere il traguardo come capocannoniere sarebbe una bella soddisfazione, anche se non mi ha mai cambiato la vita negli scorsi anni. Sono un giocatore che mette sempre la squadra al primo posto e portare a casa i 3 punti  è l’obiettivo principale che mi prefiggo ogni sabato. Per quanto riguarda Maietti, non conoscendolo abbastanza non mi posso permettere di dire niente, ma un po’ di sana competizione può essere uno stimolo a migliorare per entrambi. 

D – Sette giornate non sono tante, ma nemmeno poche. Nei 17 punti conquistati sino ad ora c’è un mix di goelade, vittorie sofferte e pareggi strappati con le unghie e con i denti. Pensi sia un segno di maturità da parte della squadra riuscire a trovare spesso “strade diverse” per fare punti?

FL – Che la squadra sia matura presumo non ci siano dubbi, perché abbiamo dei giocatori molto esperti. Guardando le formazioni di tutto il campionato penso che nessuna squadra possa contare su due giocatori come Eric e Marcio in questa categoria, e noi siamo fortunati e felici di averli con noi. Dobbiamo essere bravi a non montarci la testa perché non abbiamo fatto ancora nulla e in questo campionato ogni squadra, noi compresi, può vincere e perdere con chiunque.

Il big match è giallonero. Maccan a valanga sulla Videoton
Un TIMEOUT con Sara Vazzoler

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa

Questi contenuti non sono disponibili con i cookies disabilitati.

Queste funzionalità identificate come “%SERVICE_NAME%” sono disabilitate in base alle Tue preferenze; per visualizzarne i contenuti è necessario abilitare i cookie: clicca qui per modificare le Tue preferenze.